sabato 6 novembre 2010

cous cous (o come cazzo si scrive) by pier jam

IL COUS COUS

Stà ricetta araba ft campagna di Antonio Pio è semplice da fà,l’importante è trovare un negozio Civile(cvu protetto) che venda almeno un pacco di cous cous,per il resto gli ingredienti si trovano pure all’AIEIO.

Iniziamo con gl’ingredienDi per 4-5 cristiani più o meno (se c’è un eppodio le quantità raddoppiano).
PER LA BASE:
-280g di cous cous;
-300ml di H2O circa;
-olio e sale q.b. 

PER IL CONDIMENDO:
-gin e campari....con il vigilantes alle 2 di notte(con la pistola,sennò è insipido)
-uno spicchio d’aglio
-una melanzana grossa o in alternativa 2 piccole
-2/3 zucchine(vi regolate in base alla grandezza)
-un paio di patate
-alcuni pomodori freschi
- sale e pepo.

PREPARAZIONE
Prima di tutto, prendiamo un bicchiere con ghiaccio, il gin, il campari e ci facciamo una ragionata con il vigilantes. Dopodichè possiamo iniziare a lavare le verdure sotto acqua corrente e una volta asciugate le tagliamo un pò a cazzo di cane, l’importante è fare dei pezzi di media grandezza (non troppo grandi sennò col cazzo che si cuociono).


Ora pigliamo na padella con i bordi alti o una pentola ci meniamo pe dentro l’oglio e l’alio facciamo sfriggere un pochino e poi possiamo mettere le verdure, per prime mettiamo le melanzane e le zucchine, facciamo rosolare fino a che non prendono un pò di colore (basta che non le facciamo appiccià) aggiungiamo un pò di acqua e mettiamo un coperchio sopra la padella. Trascorso qualche minuto si menano le patate e i pomodori, si mescola per bene e si mena n’altro poco d’acqua copriamo con il coperchio e lasciamo cuocere a fiamma medio-bassa mescolando ogni tanto. Ora possiamo aggiungere il sale e il pepe (che sta quotato a 1.25) e assaggiamo giusto per capì se è commestibile. Facciamo finì di cucinà e stutiamo pendutto.


A parte prendiamo una pentola, schaffiamo i 300ml di acqua e facciamo bollire, poi capì na volta che ha abbìato a bollire meniamo un pò di sale per dentro, aspettiamo il tempo che il sale s’è sciolto e stutiamo. Mo si piglia l’olio e si mette dentro l’acqua (senza esagerare) e si mette il cous cous si gira con una forchetta e si copre per 5 minuti (no mezz’ora) e si fa “cuocere”.

Ora finalmente abbiamo tutto pronto e possiamo mettere tutta sta roba insieme per comporre il piatto finale: prendiamo un piatto piano (un piatto piatto) e mettiamo il cous cous tipo a vulcano (e no,ma che c’entra il vulcano! semmai a cratere di meteorite) e al centro di sto cazzo di coso mettiamo le verdure e finalmente possiamo abbià a mangià.....e se non vi è uscita una munnezza vi posso assicurare che è fino forte!! (nel cazo sia uscita una munnezza...bhè non è colpa mia,vorrà dire che andrete avanti a sofficini per tutta la vostra inutile vita).



ABBINAMENTI (quasi)POSSIBILI:
-ovviamente durante la cibazione ci sta tutta una birra aromatica, io consiglio una Grimbergen con i controcoglioni, in mancanza di ciò l’acqua del cesso andrà benissimo.
-sigarettone post-pandriale: camel light o un bel toscano dal gusto forte e deciso.
Per lamentele riguardanti l’indecenza della ricetta potete rivolgervi a fra ngulo.

12 commenti:

  1. Ciao a tutti! Complimenti per la ricetta.. vorrei provare a farla a casa un giorno di questi, ma non riesco a trovare l'H20 e "il sale q.b."... Sapreste indicarmi un negozio dalle mie parti che ne e' fornito?

    PS: sono di Rivoli.

    :)

    RispondiElimina
  2. magnat' cuss cuss (indicando il pacco)!!

    Moz-

    RispondiElimina
  3. @guendalina: l'h2o è semplice da trovare un qualsiasi negozio gestito da astrolopitechi ne dovrebbe avere in quantità illimitate,per quanto riguarda il sale q.b. qui il discorso si avvicina all'inverosimile,dovresti andare al mare e con una bacinella raccogliere quanta più acqua marina possibile,poi aspettando qualche mese che l'acqua raggiunga il punto di fusione ed evapori dovresti ottenere il sale q.b.;-)....grazie per il commento!!!torna a trovarci per le prossime pseudoricette...:-)

    RispondiElimina
  4. gaetana ama john norton7 novembre 2010 02:51

    ciao sono disperata....mi date il numero del vigilantes sono follemente innamorata di lui... gli ho fatto una serenata sotto casa noise punk con venature black e tratti di musica celtica feat. ray sugar sandro ma lui mi ha evitato buttandomi addosso galloni e galloni di campari e gin... ovviamente li ho bevuti e stavo mbriaca fffooorte ma non demordo... sento che lui è l'uomo della mia vita...io sono bellissima ho i peli sulle gengive....grazie a questo pasto arriverò alla bellezza di Alda D'eusanio e finalmente conquisterò il mio amato cow boy in sella ad una panda 4X4 con marmitta al plutonio... <3<3<3

    RispondiElimina
  5. GAETANA TORNA DA ME!!!! HO FATTO CRESCERE I PELI AL CULO COSI' ORA PUOI PETTINARMI COME FACEVI CON LE BAMBOLE DA PICCOLA!

    RispondiElimina
  6. Oh cristo, quì a Napoli nessuno vende gin e campari con il vigilantes alle 2 di notte con la pistola!! e adesso come cazzo lo faccio sto stracomunitario di cùss cùss??

    ©

    RispondiElimina
  7. P.S.

    Piè se giri con una forchetta nella padella anti-aderente che hai messo in foto ti mangi il cous cous al teflon!! bhuahahahaha

    (sempre quello scassacazzi di ©)

    RispondiElimina
  8. P.P.S.
    Ieri misommangiato una cosa che era partita come brodo ed è finita come cemento a presa rapida composto da brodo vecchio di 5 giorni (che andava consumato, pena la creazione di nuove forme di vita in quello che una volta era un frigo), auricchio squagliato, fagioli e cereali in barattolo, pasta di riso e per incollare meglio il tutto un uovo...era così inghiummoso che quando riuscirò a cagarlo con i prodotti della digestione ci potrò costruire un complesso residenziale in grado di resistere a scosse di terremoto di magnitudo 12 della scala Richter!
    Ieri so andato male forte io!

    (ancora lo scassacazzi di © che ormai c'ha preso gusto...)

    RispondiElimina
  9. MA TUTTO CIO' E' FANTASTICO!!!
    M'è venuta fame cazzo!
    Ora vado a farmi un panino con i bambini morti, un pò di sottaceti e smalto per le unghia.
    CIAO!

    RispondiElimina
  10. vagliùùùùù vagliùùùùùùùù mirrrraaaccomandooo spargete la vocia che sta stu cazz di blog che parla di prodigi culinari...@c nel cerchietto, il cous cous non va nella padella antiaderente ma in una pentola normale a parte;-)....ma che cazzo di sei mangiato ieriiii???????? ahahahahahaha micidiale!

    RispondiElimina
  11. voglio la ricetta con foto dell'intruglio di ciro...

    - mister mestruo

    RispondiElimina
  12. Non sono pervenute testimonianze visive perchè nessuno dopo è stato in grado di compiere alcuna attività, un mio amico è collassato sul divano e non si svegliava nemmeno con gli schiaffi. L'unica cosa che è rimasta è l'incrostazione nella pentola che dopo due giorni in ammollo con acqua svelto e cocacola continua a non venir via nemmeno con la retina...il wcnet è stato provato ma senza successo...ho proposto la soda caustica...

    ©

    RispondiElimina